Virginia Mori

Illustratrice - Blu -

Virginia Mori vive e lavora tra Pesaro e Milano. Ha studiato Animazione e Illustrazione presso l’istituto statale d’arte di Urbino. La tecniche che usa per i suoi lavori sono principalmente: matita, inchiostro e penna su carta. Nel 2008 vince il premio “SRG idee suisse” all'”Annecy call for project” del festival internazionale di animazione di Annecy (Francia), grazie al quale realizza il suo primo cortometraggio “il gioco del silenzio” premiato e selezionato nei festival internazionali, inizia così la sua carriera come regista di corti di animazione d’autore e illustratrice. Lavora come freelance per diverse gallerie e clienti come Withstand (Milano) per cui ha realizzato le illustrazioni del video “Walt Grace’s submarine test” di John Mayer , per la regia di Virgilio Villoresi e il libro animato ” Vento” che e’ stato di recente esposto al “Salon du livre et de la presse jeunesse” di Montreuil (Parigi).

Georgia Manzi

#NellaRete

Georgia Manzi è nata a Foggia, ha studiato Lettere Moderne a Roma, dove ha frequentato la scuola di teatro La Scaletta, e a Bari, dove si è laureata in Dialettologia. Giornalista professionista, ha lavorato in radio a Foggia, poi a Roma nelle redazioni di diverse testate settimanali, come L’Europeo e Visto. Dopo un periodo a Londra e a Bruxelles, all’ufficio stampa della Commissaria europea Emma Bonino, si è trasferita in Grecia, ad Atene, dove vive da diversi anni e lavora come giornalista freelance, copywriter e insegnante di italiano.
Ha vinto il Premio Alice guarda il mondo nel 2004 con il romanzo per ragazzi Non avrò più paura, pubblicato da Rizzoli, e nel 2008 la Menzione speciale Premio Pippi per il romanzo L’Ultimo segreto (Fabbri). Con Rizzoli ha pubblicato anche Il Ladro e Io la signora Tamara la terrei. Nel 2016 ha esordito nella narrativa per adulti con il romanzo Giovanni dei topi per Bompiani.

Lorenzo Conti

Illustratore - I topi -

Lorenzo Conti è nato a Tivoli e vive a Roviano (RM). Ha studiato illustrazione a Roma e a Dublino. Da quando ha iniziato è stato attratto dalla poster art e da ciò che collega il lavoro dell’illustratore a un certo tipo di musica. Riuscire a ricreare qualcosa che fino a poco prima era soltanto nella sua testa è sicuramente  per lui la sensazione più gratificante. Collabora con quotidiani e riviste. Ha realizzato lavori per l’editoria e il cinema d’animazione. È vincitore del premio Tapirulan per l’illustrazione.

Francesco Formaggi

Non chiudere gli occhi

Francesco Formaggi è nato nel 1980 ad Anagni, in provincia di Frosinone. Ha vissuto la sua infanzia in un paesino della Ciociaria di nome Sgurgola, ai piedi dei Monti Lepini, correndo tra i vicoli stretti del centro storico e le strade sterrate di campagna. Ha studiato Filosofia estetica all’Università di Bologna, Oggi è editor freelance e redattore presso il magazine Riders: attività che affianca alla scrittura di romanzi e racconti. Il suo primo romanzo, Il casale (Neri Pozza 2013), è stato finalista del premio John Fante Opera Prima. L’ultimo è Il cortile di pietra (Neri Pozza 2017).