Fantini/Pariani

La macchina tigre

Nicola Fantini è nato nel 1962 in un piccolo centro della Val d’Ossola. Ha lavorato nella narrativa di genere, dalla fantascienza al romanzo gotico e al reportage. E’ traduttore dall’inglese e dall’ispanoamericano.  Nel 1999 si trasferisce a Orta San Giulio. Fino al 2010 trascorre i suoi inverni a Buenos Aires, viaggiando ed esplorando il Sudamerica. Nonostante i suoi spostamenti non abbandona mai il suo rifugio sul lago. “Nostra Signora degli scorpioni”, il romanzo scritto a quattro mani con la moglie, Laura Pariani, è un omaggio al microcosmo ortense. E’ tradotto in Spagna e Francia.

Pariani/Fantini

La macchina tigre

Laura Pariani è nata a Busto Arsizio nel 1951. Ha trascorso l’infanzia a Magnano, nel milanese, in un ambiente ancora in gran parte contadino. Laureatasi in filosofia all’Università degli Studi di Milano, ha esordito negli anni Settanta con la pittura e il fumetto; dagli anni Novanta si dedica soprattutto alla narrativa e alla scrittura teatrale. Con Di corno o d’oro vince il Premio Grinzate Cavour e il Premio letterario Piero Chiara. Con La spada e la luna si aggiudica il premio Elsa Morante e il Premio Dessì. Seguono negli anni altre pubblicazioni e altri premi fino alla nomina come finalista per il Campiello con il romanzo Milano è una selva oscura. Collabora inoltre con vari giornali e riviste: La Stampa, Il Corriere della Sera, Il Sole 24 ore. Le sue opere sono tradotte in molte lingue.

Alessandro Zannoni

La leggenda Berenson

Vive e scrive a Sarzana, sul confine tra Liguria e Toscana. Il suo debutto nell’editoria è dovuto a Luigi Bernardi, guru indiscusso della letteratura noir italiana che lo ha fatto esordire nella Perdisa Editore. Ha scritto racconti che sono apparsi su importanti blog nazionali, riviste letterarie e antologie. Ha scritto i testi del fumetto Il cugino, disegnato da Lorenzo Palloni, giovane talentuoso già molto famoso in Francia. Scrive per il cinema e per il teatro. Nel 2002 ha dato vita al FestivalNoir a Lerici (SP), che dopo sei edizioni si è trasformato negli incontri letterari itineranti “Leggere fa male”.

 

Caroline Solé

La giovane scrittrice la star l'assassino

Caroline Solé è nata alla fine del XX secolo, sotto un clima temperato. Vive a Parigi. Non ama parlare di sé e preferisce descriversi con queste parole: la letteratura mi aiuta a vivere mostrandomi una finestra là dove credevo di vedere un muro. Il suo precedente romanzo, La pyramide des besoins humains, ha vinto il Prix Les Escales littéraires d’Auvergne 2016, il Prix Enlivrez – vous Thionville 2016, il Prix Sainte-Beuve 2017 e il Prix littéraire des collégiens et lycéens de Rillieux-la-Pape 2017. La petite romancière, la star et l’assassin è stato nominato tra i finalisti del premio Pépites al Salon du livre et de la presse jeunesse a Montreuil.