Stephan Knosel

Jackpot

Stephan Knoesel è nato a Brema nel 1970.
Dopo la maturità e il servizio militare ha iniziato a studiare legge all’università, smettendo però dopo poco. Poi per quasi tutti gli anni Novanta ha lavorato in una videoteca, dove ha avuto modo di guardare praticamente ogni film che era a quell’epoca sul mercato. Nel resto del tempo ha scritto e girato cortometraggi insieme ai suoi amici, sperando di riuscire prima o poi ad avere successo nel mondo del cinema.
Nel 2000 ha ricevuto finalmente una borsa di studio della Hochschule für Fernsehen und Film di Monaco e circa sei mesi dopo ha firmato il suo primo vero contratto da sceneggiatore. Da allora lavora principalmente come sceneggiatore per la televisione, ma dal 2010 ha iniziato a scrivere anche per ragazzi. Dal 2016 gli è stata affidata inoltre una docenza di sceneggiatura presso la Hochschule für Fernsehen und Film di Monaco. Vive con la moglie e i due figli a Monaco, la città dove si svolgono i suoi romanzi. Per il suo esordio Echte Cowboys (2010) ha ottenuto il Literaturstipendium della città di Monaco, il Bayerischer Kunstförderpreis für Literatur e il Kranichsteiner Jugendliteratur-Stipendium. Il suo secondo romanzo Jackpot – wer träumt, verliert (2012) è stato nel 2013 finalista del Deutscher Jugendliteraturpreis nella sezione “Premio della giovane giuria” e dal 2018 nel Saarland è stato scelto come lettura scolastica. Ultimamente Stephan Knösel ha pubblicato un altro libro per ragazzi Das absolut schönste Mädchen der Welt und ich (2015) e un libro per bambini: Master of Disaster – Chaos ist mein zweiter Name (2018).

Otto Gabos

Complici del vento

Otto Gabos (Mario Rivelli) nasce a Cagliari nel 1962. Nel 1985 esordisce su «Tempi Supplementari» e da allora pubblica sulle più importanti riviste di settore. Nel 1992 esce per Granata Press il romanzo a fumetti Tobacco, realizzato insieme allo scrittore Pino Cacucci e riproposto nel 2005 da BD Alta Fedeltà. Collabora con Emilio Clementi a Finale di sangue, storia ispirata al celebre personaggio di Fantomas. Scrive diverse serie per «Cyborg», sia nella versione Star Comics che Telemaco. Per la Phoenix firma Apartments, il romanzo a fumetti Cold Graze e la miniserie San Pietro. Illustra copertine e volumi per Einaudi, Zanichelli, Paravia, Bruno Mondadori, Giunti. Per la Lang edizioni realizza una versione a fumetti tratta dal romanzo Un sacchetto di biglie di Joseph Joffo. Nel 2010 pubblica Sarti Antonio. Come cavare un ragno dal buco per Leonardo Publishing e La giustizia siamo noi per Rizzoli. Oltre a disegnare fumetti, scrive, illustra e insegna Arte del Fumetto all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Emanuele Giacopetti

Illustratore - Waldo Basilius

Emanuele Giacopetti è nato nel 1982 a Sampierdarena (Genova), diplomato al liceo artistico e quasi laureato in storia contemporanea (la tesi sarebbe stata su Tokyo Rose). Collabora con «Lucha Libre», «Bradiponauta» e «Costola». Tra i suoi ultimi lavori il reportage multimediale Do you remember Balkan Route? La sua prima pubblicazione, con un tratto che deve molto a Gipi e Milazzo, è Il regno animale (Bébert). Quando non disegna, legge, cerca modi per pagare l’affitto, cucina e fa politica (in un centro sociale, specifico altrimenti qualcuno potrebbe pensar male). La sua scrivania è un metro quadrato, sopra ci sono i fogli nuovi e gli ultimi disegni fatti, un computer perché gli piace ascoltare i film mentre disegna, un posacenere frequentatissimo e una pila di riviste e libri che tende a crescere vertiginosamente costringendolo a frequenti operazioni di pulizia per salvaguardare lo spazio di lavoro.

 

Laura Re

Illustratrice - I misteri del Circo Trepidini

Laura Re è nata a Roma durante i favolosi anni ’80.
Finiti gli studi di liceo artistico, decide di iscriversi alla Scuola Romana del Fumetto, grazie alla quale iniziarà un solido rapporto lavorativo presso lo studio di animazione Animundi srl, ricoprendo il ruolo di character designer, concept artist e illustratrice.
Alla ricerca costante di nuovi stimoli, dopo aver frequentato alcuni corsi presso la Scuola Internaziona d’ Illustrazione di Sàrmede, decide di trasferirsi a Milano per frequentare il Mimaster. Qui approfondisce le sue conoscenze sull’editoria e sul mondo dell’illustrazione per l’infanzia.
Dopo essere tornata a Roma, ha collaborato con Conai per la realizzazione di un video proiettato ad EXPo 2015, con la Pearson illustrando alcuni libri di scolastica e con la casa editrice Eli La Spiga edizioni, realizzando le illustrazioni e curando la parte grafica dei volumi:“ Storie di Fantasmi del Dopocena” di Jerome K. Jerome e “Novelle scelte” di Luigi Pirandello, “la Rosa Rossa” racconti classici e contemporanei dall”800 ad oggi ed “Esprit” libro scolastico.
Per la casa editrice Lapis ha realizzato i 6 titoli della prima serie di “Quelli della Rodari”.
Nel tempo libero adora collaborare in progetti musicali, realizzando cover di disci e di locandine.