Laboratori sul giallo – I vincitori

Sono laboratori di scrittura del genere giallo per le scuole. Un percorso che parte dalla lettura e attraverso lo smontaggio e l’analisi di un romanzo porta i nostri giovani lettori a ricostruire il finale di una storia.  Entusiasmo, creatività, ingegno e fantasia sono gli ingredienti con cui nascono piccoli pezzi di storie ogni volta rielaborati e sorprendenti. Sono tutti bravi, ma qualcuno ha una penna magica! E’ per questo che i lavori migliori meritano un posto nel nostro blog.

Riscrittura del finale del romanzo: Non Chiudere gli occhi di Francesco Formaggi.

Prime Liceo- Collegio San Carlo, Milano
Tea Carrara, Lucrezia Marelli, Ginevra Agogliati, Giacomo Perona, Alessandra Bodio. Prima liceo scientifico B, Collegio San Carlo – Milano

Passi di scarponi si avvicinavano. Gio e Nico avevano il cuore in gola e d’improvviso sentirono delle voci diventare sempre più intense.
Erano un uomo e una donna.
Quella voce femminile a Gio però suonava famigliare. Nonostante fosse impietrito dalla paura decise di affacciarsi e riuscì a intravedere i visi di entrambi. Iniziarono a discutere ed erano talmente vicini che i due ragazzi riuscirono ad ascoltare parola per parola.
In pochi minuti ebbero tutte le risposte alle loro domande, anche a quelle che sembravano senza soluzione.
Marta, la donna “nera” che Gio aveva incontrato dal macellaio, era in realtà l’amante del padre di Giorgio! Lui voleva mettere fine alla loro relazione perché aveva capito di essere davvero innamorato di sua moglie, ma la donna non riusciva ad accettare la sua decisione, quindi aveva deciso di rapire il figlio e aveva minacciato il papà del bambino che se avesse detto qualcosa a qualcuno lei avrebbe detto a tutti del loro rapporto e che in realtà Giorgio si chiamava Marco e non era davvero suo figlio.
Il papà e la mamma di Giorgio non potevano avere figli, quindi decisero di rapirne uno.Gio e Nico si guardarono sconvolti ma allo stesso tempo realizzati: avevano trovato il figlio di Adelmo e Miriam!
I due decisero di allontanarsi dalla casa per continuare la discussione. Gli occhi di Gio si illuminarono. Avevano finalmente la possibilità di salvare il piccolo Marco e di uscire da questa storia come due eroi e di rendere di nuovo felici Adelmo e Miriam.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva