Anna Pini

Illustratrice - Vedo Nero

Mi chiamo Anna Pini e sono un’illustratrice e una graphic designer.
Suono la chitarra elettrica, ascolto i Dark Tranquillity e mi piace la cioccolata fondente almeno al 75%. Ho studiato illustrazione e grafica delle immagini all’ISIA di Urbino dopo una laurea in Scienze della Comunicazione all’università di Verona. Collaboro con case editrici, riviste, librerie e scuole per progetti legati all’illustrazione, alla grafica e al mondo dei libri.
Mi piace molto la sintesi visiva degli anni ’50/’60 e tutto quello che riguarda il binomio musica-immagine. Ho uno stile minimalista e spiritoso: se fa ridere è meglio. Nel 2017 ho ricevuto un Merit Award dalla prestigiosa associazione americana 3×3 nella categoria educational per il mio progetto tesi a Urbino e sono stata selezionata al concorso internazionale di illustrazione Tapirulan. Ho lavorato con Einaudi Ragazzi, EL edizioni, DeAgostini, il Teatro alla Scala, American Airlines.

 

Fabiana Bocchi

Illustratrice - Il racconto di Dracula

Fabiana Bocchi è nata a Parma, diplomata all’ Istituto Statale d’ Arte P. Toschi, ha frequentato la St. Martin School di Londra, la scuola di illustrazione di Sarmede, il corso di illustrazione all’ Accademia di Belle Arti di Macerata con Maurizio Quarello e altri ancora. Ha collaborato e collabora come illustratrice freelance per diverse agenzie di comunicazione, con la casa editrice Mondadori Electa, con RCS libri, gruppo Editoriale Principato, Pearson international, Salani editore, Dea Black Cat, Edizioni Corsare, Za- nichelli Editore, la Fragatina, Thule editorial, Tramuntana editorial, Avenauta Editorial.

Serenella Quarello

Il racconto di Dracula

Serenella Quarello è nata ad Asti nel 1970. Nel 2007 ha scoperto che ama scrivere per bambini e ragazzi e da allora non ne può più fare a meno. Ha scritto per Rizzoli, Orecchio Acerbo, Thule, Avenauta, Tres tristes tigres, RG&C, Narval, HOP!, Rapsodia, Tramuntana, OQO. È professoressa di spagnolo in un liceo e scrive didattica per la lingua spagnola che è la sua passione. Ha scritto per CIDEB DeA, Pearson e Loescher. Con El barco volante y los personajes estrafalarios, ha vinto il Premio “Álbum Ilustrado Edelvives”. Scrive copioni teatrali e dirige una compagnia teatrale studentesca, “Las Máscaras” con la quale ha vinto diversi premi.
Il Noir resta il suo genere preferito forse perché, fin da piccola, invece di leggere Topolino, sfogliava libri su Goya e si divertiva un mondo a farsi spaventare dai mostri del suo pittore preferito.

Teo Benedetti

Lunamadre

Lucchese, classe 1981, vive da sempre in mezzo ai libri, ai fumetti, ai dischi e ai film in una casa dove non c’è più uno spazio libero per ammassare roba. Inventa storie surreali e improbabili e poi viaggia avanti e indietro per proporle al pubblico più creativo del pianeta: i bambini. Alcune di queste sono state pubblicate da Edizioni EL, Einaudi Ragazzi, Fanucci Editore, Editoriale Scienza, Pane e Sale. Quella più spaventosa è invece onorevolmente edita da Pelledoca Editore.